Come realizzare un semplice trattamento viso a casa

Come realizzare un semplice trattamento viso a casa

 

Prendersi cura della propria bellezza, si sa, costa, non solo denaro ma anche tempo. Recarsi in un buon centro estetico, vuol dire essere riusciti ad ottenere un appuntamento con anticipo ed essere riusciti ad arrivarci in tempo, senza doverlo spostare o annullare per imprevisti sopraggiunti all’ultimo momento. A tutto ciò, si aggiunge il fatto che, un ciclo di trattamenti estetici costa e questo non tutti possono permetterselo. Questo non deve assolutamente compromettere la possibilità, o la voglia, di prendersi cura della propria immagine, significa solo provare ad organizzarsi un pò e trovare del tempo per sé stessi.

Cominciamo con un planning organizzativo

Il riuscire ad organizzarsi da sole, non deve per nulla sostituire il concetto basico che, affidarsi ad un professionista sia sempre la scelta migliore. Quindi, se si ha del denaro da investire, si può provare a distribuirlo su una scala di priorità diverse, per esempio: recarsi in un centro, con persone specializzate nel settore estetico, è il primo passo da fare, ed è anche obbligatorio perchè, solo un professionista dell’estetica potrà fare una corretta valutazione della vostra pelle, delle vostre specifiche esigenze e dei trattamenti di cui avete bisogno. Se il professionista in questione, è una persona seria, non vi obbligherà, o non vi farà sentire in obbligo, sul prendere degli impegni. Se avete problemi di tempo, distribuite gli appuntamenti, in modo da poter gestire una tempistica; al contrario, se il problema sono i soldi, scegliete solo i trattamenti che non potete eseguire da soli sia perchè non avete i macchinari a disposizione, sia perchè, ovviamente, pur volendoli acquistare, bisogna saperli usare e questo è compito solo di chi ha studiato.

Una volta decise le priorità, e i trattamenti da seguire, nel centro scelto, di vostra fiducia, potete anche contribuire, a casa, con qualche routine basica che potrà solo implementare ciò che già avete deciso di fare, ovviamente, consultatevi sempre con la persona che vi seguirà e tenetela al corrente di cosa fate, di come lo eseguite e dei prodotti che utilizzate. Se volete concedervi, a casa vostra, un momento di coccola e benessere, potete provare ad organizzarvi usando qualche piccolo accorgimento e qualche passaggio ben eseguito.

Gli indispensabili

Cominciamo da ciò che vi può servire:

  • struccante
  • tonico
  • spugnette o lavette
  • scrub viso
  • maschera viso
  • ciotolina (possibilmente in vetro o plastica resistente da poter inserire in lavastoviglia)
  • spatolina per prelevare il prodotto
  • pennello a ventaglio, con setole morbide
  • dischetti di cotone

Trattamento Facciale Fai Da Te

Ovviamente, prendetevi un pò di tempo per voi, create un’atmosfera gradevole, mettete un pò di musica, accendete qualche candela profumata, soprattutto, cercate di stare comode, infilate un morbido accappatoio e cominciate a struccarvi correttamente (se volete sapere come farlo, vi rimando all’articolo sulla skin care routine clicca qui ). Se volete ammortizzare i tempi e volete ricorrere ad un prodotto fantastico e funzionale su due fronti, vi consiglio, per questo primo step, di utilizzare il CreeMilk di Namur Cosmetics.

Creemilk Struccante Bio Namur Cosmetics

É uno struccante delicato, ideale da stendere sul viso, con massaggi circolari, in modo da sciogliere trucco e impurità sul viso; asportate, delicatamente, con un pad, riapplicate ancora un pò di prodotto e infilatevi sotto la doccia, perchè, mentre finirete di lavarvi, il prodotto avrà agito anche come maschera e terminato di portare via tutti i residui, basterà solo risciacquare il tutto prima di uscire dalla doccia.

Scelta dei prodotti e loro utilizzo

Per la scelta dei prodotti, e sul loro corretto utilizzo, anche in questo caso, affidatevi a chi ne sa un pò in più, fatevi consigliare. Di solito, nei centri estetici, i prodotti usati per i trattamenti, sono anche in vendita, in modo che si possa continuare a prendersi cura della propria pelle, con i prodotti dello stesso brand o con qualcosa di parallelo, sempre, ovviamente, scelto dal professionista. Evitate i prodotti da supermercato o quelli che utilizza una vostra amica, o vostra sorella o vostra madre. I prodotti dovete sempre sceglierli in base alla vostra epidermide. Cercate referenze possibilmente con inci puliti, almeno saranno meno aggressivi.

Una volta che avete a disposizione, possiamo procedere. Dopo la detersione, prima e sotto la doccia, cominciate con un peeling o un’esfoliazione (clicca qui). Se avete la pelle sensibile o troppo stressata, preferite un peeling enzimatico, al posto di uno meccanico.

Massaggio Facciale

Dopo questo passaggio, procedete con la vaporizzazione. Anticamente, si usava la classica bacinella con acqua calda, ci si metteva sopra e si copriva il tutto con un’asciugamano, adesso è possibile acquistare un vaporizzatore, di facile utilizzo sui siti online.

Vaporizzatore Estetico

Ciò che è importante, è la distanza e il tempo di utilizzo. Se siete in possesso di un apparecchio di ultima generazione, esso è già programmato per erogare vapore, in un tempo stabilito, in base al programma che corrisponderà alla tipologia di trattamento. Altrimenti, potete regolarvi con semplici regole base:

  • per una pelle sensibile: distanza di 60 cm per non più di 15 min
  • per una pelle grassa: distanza 30 cm per 20 – 25 min
  • per una pelle secca: distanza 50 cm per 20 min
  • per una pelle mista, o normale, distanza di 40 cm per 15 min

Se avete utilizzato la classica pentola, con vapore, rimedio casalingo, rispettate il tempo di esposizione ma attenzione al vapore, non deve scottare sulla pelle e deve essere tollerabile.

Dopo la vaporizzazione, controllate se c’è qualche punto nero da rimuovere, in questo caso sarà più facile; mi raccomando, mani pulite e dita (utilizzate per strizzare la parte) avvolte da garze sterili o veline. Inoltre, in commercio si sono anche dei patch, da applicare a zone, per rimuoverli, potete utilizzare anche quelli, soprattutto se la zona da trattare è il naso e le zone laterali ad esso.

Patch Per Naso

Applicate, poi, una maschera viso, sempre compatibile con il trattamento che state eseguendo: prelevate una giusta quantità, con la spatola, depositatela nella ciotola, aggiungete qualche goccia di olio essenziale, se volete, miscelate con il pennello e applicatela sul viso. Lasciate in posa e rimuovetela con dei dischetti, o con le spugnette, imbevute di acqua micellare o tonico.

Oli Essenziali

Dopo la maschera, applicate il tonico e, successivamente, stendete sieri e creme, in base alla vostra routine. Mi raccomando, concludete il tutto con un delicato massaggio al viso, in modo da fare penetrare meglio tutti i principi della crema, oltre al fatto che sarà proprio piacevole. I movimenti devono essere eseguiti con leggerezza, devono essere circolari, dal basso verso l’alto e dal centro verso l’esterno.

Una volta terminato il tutto, abbiate sempre cura di buttare gli strumenti monouso e di pulire e sterilizzare, correttamente, tutto ciò che tornerete ad utilizzare. Inoltre, abbiate sempre cura di conservare i vostri prodotti e i vostri strumenti in ambienti puliti, asciutti e lontani da fonti di calore.

Tutto sommato, si tratta di qualcosa di semplice e di fattibile, molto basico e per nulla invasivo che non tenderà ad inficiare, o ad entrare in contrasto, con quanto possa essere svolto in un centro estetico, se si ha viglia di concedersi qualche momento di relax, a casa propria e in tutta tranquillità.

Ci tengo a precisare, ancora una volta, che tutto ciò, può essere un’integrazione dei trattamenti da eseguire, in un centro estetico specializzato, ma non possono in alcun modo sostituire la professionalità di chi ha studiato per realizzare trattamenti articolati e di una certa importanza, sia per l’utilizzo di macchinari complessi sia per i risultati da ottenere. Evitate il fai da te per passaggi importanti che possano essere invasivi e pericolosi. I trattamenti eseguiti a casa propria devono essere una coccola di benessere da concedersi in tutta serenità.

Inoltre, diffido dall’utilizzare, questi accorgimenti, come trattamenti per intraprendere una “carriera” fai da te, soprattutto a chi ha deciso di improvvisarsi make up artist o estetista; per fare ciò bisogna studiare in accademie specializzate e certificate, aver fatto pratica ed essere in possesso dei requisiti giusti per poter esercitare la professione e utilizzare apparecchiature di un certo livello in location adibite, non certo andando casa per casa.

Alla prossima!!!

 

 

 

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Tutti i campi richiesti sono contrassegnati *