Come realizzare un make up occhi con i prodotti giusti e pochi steps

Come realizzare un make up occhi con i prodotti giusti e pochi steps

Realizzare un trucco occhi, può essere più semplice di quanto si possa pensare. Soprattutto per chi è alle prime armi, e impazzisce all’idea di dover comprare una vagonata di prodotti per truccarsi, io consiglio di fare un bel respiro e di provare a razionalizzare. Certo è, che se si perde tempo, a fantasticare su di una super completa make up collection, magari prendendo spunto da guru e beauty addicted, non se ne esce più.

Diciamo che, per cominciare, basta veramente poco, specialmente se bisogna cominciare a fare pratica. Quindi, vediamo nell’immediato, di cosa si ha urgente bisogno:

  • matita occhi marrone scuro, possibilmente freddo
  • mascara
  • un pennello per occhi, piatto e con setole compatte (simile a quello che si usa per applicare l’ombretto sulla palpebra mobile)
  • matita per sopracciglia.

Conoscere il proprio disegno occhi

Qualcuno potrebbe storcere il naso e dire: “tutto qui?” Beh, sì. Per cominciare, e non avendo la presunzione di voler, sin da subito, realizzare un Instagram make up, sì, bastano solo questi pochi prodotti.

Il primo step è quello di imparare ad applicarli nel modo corretto, cominciando a scegliere la qualità del prodotto; per esempio, un buon mascara, si caratterizza, oltre che per l’inci, anche per la forma dello scovolino, per non essere troppo denso, in modo da creare grumi, e non deve seccare subito, indurendo le ciglia. Un’ottima matita deve essere abbastanza morbida, così da poter essere facilmente lavorata, ma non troppo, in modo da colare o scomparire nel giro di qualche istante. Il pennello, deve essere di eccellente qualità, perché non deve pungere ma, allo stesso tempo, deve garantire un’incredibile performance, nella fase di sfumatura. Per quanto riguarda il segmento sopracciglia, c’è chi preferisce la pomade o la matita, l’importante è avere un finish naturale e ben definito. A questo punto, bisognerà precedere con la correzione, o valorizzazione dell’occhio, avendo la conoscenza della propria forma oculare.

Come procedere?

Intanto assicurarsi di avere la palpebra asciutta, e cominciare a fare dei piccoli tratti, con la matita, seguendo o la linea palpebrale, oppure la rima infracigliare superiore. Dopo di che, si procede a sfumare con il pennello, mi raccomando! Sempre portare la sfumatura verso l’interno, in modo da non creare macchie di colore, al di fuori della sagoma oculare. Ovviamente, la stessa matita può essere applicata all’interno dell’occhio; e poi si passa al mascara: in alto verso l’esterno, per le ciglia esteriori, verso l’alto per quelle centrali.

Ed ora: potenziamo!

A questo punto, possiamo sbizzarrirci sia con altri prodotti che con altre funzioni e colori; per esempio: sfumando la matita, solo sulla palpebra mobile, si potrà sovrapporre un ombretto, applicato pressandolo, sia per fissare il tutto, sia per rendere brillante il pigmento.

Beyoncé's Make UpAttenzione! soprattutto con gli ombretti scuri, assicurarsi che non siano troppo polverosi; quindi, se avete la possibilità di “swatcharli” controllate, una volta passato il polpastrello sulla cialda, che il colore sia vivido e ben compatto.

Una volta acquisita manualità, si può anche passare a qualcosa di un po’ più elaborato, per esempio, utilizzare un primer occhi, la cui funzione è quella di uniformare la pigmentazione palpebrale e far si che il prodotto, oltre a non andare nelle pieghe, duri più a lungo. Il primer, inoltre, agevolerà anche la stesura di ombretti e eyeliner; a volte, non c’è bisogno di sforzarsi a realizzare un make up occhi super elaborato, basterà un ombretto luminoso e una fantastica linea di eyeliner, il tutto, ovviamente, corredato da una generosa applicazione di mascara.

Olivia Palermo Make Up A questo make up look, è possibile aggiungere una delicata sfumatura, nella piega dell’occhio, con un tono di marrone intermedio e, se la gamma cromatica personale lo consente e si riesce a trovare il giusto abbinamento con l’outfit, si può anche utilizzare un marrone caldo (magari non troppo rossiccio o, comunque, da evitare se avete la tendenze ad un arrossamento del fondo oculare) o anche un arancio, luminoso e vibrante.

Make Up Chirlize TheronMake Up Scarlett JohanssonErrori da evitare

Quando ci si innamora di un make up, subito parte l’ispirazione e la voglia di riprodurlo su sé stessi; in teoria si può fare ma in pratica, ciò che va tenuto presente è se quel tipo particolare di design è compatibile con la propria forma d’occhio; l’ideale è prendere spunto e magari riadattarlo su noi stessi, tenendo ben presente, le caratteristiche del nostro occhio, i suoi punti forza, i suoi difetti (da correggere e non da evidenziare), i colori dell’iride. Se possibile, individuate un personaggio con caratteristiche simili alle nostre e rubate l’idea, altrimenti imparate a rivisitare un look occhi.

Un altro errore, che spesso si commette, quando ci si trucca gli occhi, è dimenticare di curare le sopracciglia. Niente di più sbagliato! La nostra arcata sopraccigliare è la cornice del nostro occhio e, quindi, va ben tenuta, pulita e, all’occorrenza, riempita o ridefinita. Non ha senso impegnarsi in un meraviglioso make up occhi se poi ci si scorda di dare un pò di corpo alle sopracciglia.

Make Up Gwyneth PaltrowIndividuare una personale palette di colori

Beh, diciamocelo, chi non ama le palette di ombretti? meravigliose cialde colorate, dalle matte a quelle perlate, a quelle ancora iper pigmentate e dal finish metal. Però, è anche vero, che non abbiamo bisogno di collezionarle tutte. Se ci pensiamo, non tutte sono fatte per noi, sia per una questione cromatica che di formula. Infatti, alcuni prodotti vano bene per alcuni e per altri no; questo dipende dal tipo di palpebra: se è troppo oleoso, o troppo secca, se è spaziosa e alzata, oppure cadente. Quando si compra una palette, non deve essere sulla scia del momento ma su una sorta di verifica personale, a cominciare dai colori. Individuare la propria gamma cromatica è fondamentale, primo perché eviteremo di trovarci i cassetti pieni di palette e ombretti vari e secondo perché eviteremo di mortificare il nostro occhio, al momento di truccarlo. Le varie tonalità di shades risaltano il nostro iride, mentre i sottotoni ci aiutano con le correzioni.

Per conoscere quali sono i colori che meglio ci valorizzano, se non abbiamo a disposizione un professionista nell’immediato, è scaricare da internet la ruota di colori. I colori che sono collocati, in modo opposto, sono quelli che si esaltano a vicenda.
Ruota dei coloriUn esempio molto pratico é: gli occhi verde, vengono esaltati dai rosa, gli occhi marroni dai blu, gli occhi celesti dai caldi colori aranciati e oro ma, questo, è solo un suggerimento molto spicciolo. I toni neutri, inoltre, stanno bene un po’ a tutti ma, bisogna stare attenti con i sottotoni altrimenti si rischia di smorzare l’effetto finale. L’importante è individuare un giusto equilibrio o, per dire in modo tecnico, la giusta armocromia.

ArmocromiaCome consiglio finale, e ciò che dico sempre alle mie clienti, durante le lezioni di self make up, è quello di provare ed esercitarsi, sia nel trovare le giuste combinazioni di colori, che nell’esaltare, con pochi tratti di matita o qualche tocco di pennello, la forma dell’occhio. Di norma, evito di mettere paletti del tipo: preferite look freschi e minimal per la mattina e prediligete qualcosa di più elaborato per la sera. Per me, se un make up look è ben eseguito, e contestualizzato, non deve avere nessun tipo di restrizione. l’importante è fare tutto con garbo e consapevolezza.

E adesso tocca a voi! Non lasciatevi scoraggiare, vi assicuro che è fattibilissimo e, se avete dubbi o qualche esitazione, sono qui, a vostra disposizione. Non rinunciate mai al piacere del trucco.

Alla prossima!!!

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Tutti i campi richiesti sono contrassegnati *